Dieci anni senza “Tod“. Ma il suo ricordo ci accompagna sempre

Dieci anni senza “Tod“. Ma il suo ricordo ci accompagna sempre

Sono già trascorsi dieci anni, da quel maledetto pomeriggio del 7 ottobre. Pier Luigi Todisco che tardava ad arrivare in redazione, la preoccupazione che si trasformava prima in ansia, poi in paura, infine in un silenzio terribile, carico di tristezza e lutto. “Tod” se n’è andato il 7 ottobre 2011 a 52 anni, travolto da un camion in viale Sarca a Milano, mentre stava raggiungendo la sede della Gazzetta dello Sport. Era in bici, perché pedalare era sempre stata una delle sue passioni più grandi, insieme alla musica. Oltre alla famiglia e agli amici, quel giorno Pier Luigi ha lasciato anche i colleghi della Gazzetta, che gli volevano bene per la sua capacità di sorridere sempre, pensare prima agli ultimi che ai primi, sdrammatizzare ogni situazione col suo humour inconfondibile.

IL PREMIO

—   Tod negli ultimi anni scriveva di calcio, ma sempre col ciclismo nel cuore. E tra i modi per ricordarlo scelti negli anni, ce n’è uno diventato ormai tradizionale, legato a “Il Lombardia”, classica di fine stagione nel calendario dei professionisti. Chi passa per primo sulla salita del Ghisallo, infatti, riceve il premio intitolato a Pierluigi Todisco: il primo andò a Vincenzo Nibali nel 2011. Ci sarà un pensiero per lui anche sabato, dunque. Come ogni volta. Ciao Tod, sempre con noi.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Altri-Mondi/07-10-2021/dieci-anni-senza-pier-luigi-todisco-ma-gazzetta-ricorda-sempre-4201674963475.shtml

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: