Z-Bike, la handbike di Dallara: si avvera il sogno di Alex Zanardi

Z-Bike, la handbike di Dallara: si avvera il sogno di Alex Zanardi

Svelata per la prima volta agli impianti sportivi delle Tre Fontane a Roma la Z-Bike, un innovativo modello di handbike sviluppato dalla casa automobilistica Dallara grazie all’impegno, nonché alla spinta tecnica ed emotiva, di Alex Zanardi. Una collaborazione tra il campione bolognese e la casa di Varano de’ Melegari (Parma) che dura da tempo ed è fortemente legata ai primi successi di Zanardi. Un legame che ha reso possibile all’atleta di ideare un modello di handbike volta a migliorare le performance di tanti paraciclisti e a rendere ancora più accessibile la pratica di questo sport agli aspiranti atleti. Nasce così la Z-Bike, unica per ergonomia, dimensioni, versatilità, struttura e peso, appositamente pensata tenendo conto delle caratteristiche fisiche e delle abilità che variano da atleta ad atleta.

Z-BIKE: LE CARATTERISTICHE

—   La Z-Bike è destinata alle categorie Recumbent, dalla H1 alla H4. Il telaio è stato realizzato in fibra di carbonio per massimizzare la prestazione e ridurre la rigidezza del mezzo. L’handbike è stata studiata per essere personalizzabile. Le numerose regolazioni dell’assetto, come avviene sulle vetture racing, consente di adattare il mezzo a qualsiasi tipologia di percorso. E’ possibile regolare lo schienale, la posizione del movimento centrale, il poggiapiedi e la posizione della forcella adattandosi perfettamente alle esigenze di ogni pilota. Grazie alle prove effettuate con l’aiuto di affermati paraciclisti, la Z-Bike è stata resa più comoda per permettere al pilota di sentirsi in perfetta simbiosi con il mezzo, soprattutto per merito dell’anatomia delle manopole che stancano meno le mani consentendo una presa più salda e duratura.

L’EVENTO A ROMA

—   Ospite del villaggio allestito dallo staff di Obiettivo Tricolore, la grande staffetta di atleti paralimpici che proprio in questi giorni sta attraversando l’Italia, il “team” Dallara con l’amministratore delegato Andrea Pontremoli. “L’entusiasmo di Zanardi ci ha coinvolto fin dal primo momento in cui ci ha presentato il suo progetto un anno e mezzo fa. È stato lui a guidare il team, a spingerci a superare tutti gli ostacoli e a fissare ogni giorno traguardi sempre più impegnativi. Oggi abbiamo deciso di presentare questa handbike per poter dare vita al desiderio di Alex: offrire qualche sorriso in più a persone che hanno dovuto affrontare grossi problemi, ed in generale a tutti gli sportivi che vogliono cimentarsi in una nuova disciplina. Non vediamo l’ora di poter avere Alex al nostro fianco per vedere insieme la Z-Bike sfrecciare nelle competizioni di tutto il mondo”, le parole di Pontremoli.

PRESENTE ANCHE LA MOGLIE DI ALEX ZANARDI

—   Soddisfatta ed emozionata la moglie del campione, Daniela Manni: “Il progetto Z-Bike è nato perché Alex desiderava fortemente creare una handbike altamente competitiva ad un prezzo accessibile a chi pratica sport paralimpico. Gli amici di Dallara da subito si sono resi non solo disponibili, ma hanno affiancato Alex con identico entusiasmo e passione. Già lo scorso anno tutto era pronto per il lancio, ma il drammatico incidente che lo ha coinvolto ha portato tutti noi ad una pausa di riflessione. Ora, a un anno di distanza è bello che la Z-Bike diventi accessibile a chi la desidera, è il progetto di Alex, ideato con tanta passione e a cui ha dedicato tanto del suo tempo. Il video di presentazione girato lo scorso anno poco prima del suo incidente ne è la testimonianza”.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Auto/16-07-2021/dallara-lancia-z-bike-handbike-progettata-l-appoggio-alex-zanardi-4102785805067.shtml

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: