Bernal: “Ho rischiato la vita e avevo il 95% di possibilità di finire su una sedia a rotelle”

Bernal: “Ho rischiato la vita e avevo il 95% di possibilità di finire su una sedia a rotelle”

Che avesse rischiato la vita, e di non camminare più, si era capito dalla dinamica dell’incidente, dai danni riportati e dai report dei medici. Ora, lo dice, anzi lo scrive su twitter, Egan Bernal stesso e la cosa suscita comunque grande emozione. “Dopo aver tenuto il 95% di possibilità di restare paraplegico, e quasi di perdere la vita facendo quello che mi piace, oggi voglio ringraziare Dio, alla Clinica La Sabana, a tutti gli specialisti per fare l’impossibile, alla mia famiglia, alla mia ragazza Maria Fernanda e a tutti voi per i vostri pensieri. Sono ancora in terapia intensiva aspettando ancora degli interventi chirurgici, però confidando in Dio tutto andrà bene”.

LO SCHIANTO

—   Il terribile incidente che aveva coinvolto Egan Bernal, re del Giro 2021 e del Tour de France 2019, era successo lunedì in Colombia: il 25enne di Ineos-Grenadiers aveva impattato contro un autobus a 65 all’ora mentre si stava allenando con altri compagni con la bici da crono. Tra i danni principali, le fratture di femore e rotula e la necessità di stabilizzare 6 vertebre, l’aspetto più delicato per quanto riguarda la mobilità. Ora però, come aveva già raccontato alla Gazzetta il suo manager biellese Giuseppe Acquadro, le cose sembrano evolvere per il meglio. Forza Egan.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Ciclismo/28-01-2022/bernal-ho-rischiato-vita-95-per-cento-potevo-rimanere-una-sedia-rotelle-4301142323449.shtml

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: