Bici rubate alla Nazionale, Dagnoni: “I nostri meccanici le hanno riprese in Romania”

Bici rubate alla Nazionale, Dagnoni: “I nostri meccanici le hanno riprese in Romania”

Sembra davvero vicino il rientro in Italia delle biciclette – ben 22 – sottratte alla Nazionale nella notte tra il 22 e il 23 ottobre durante i Mondiali su pista di Roubaix in Francia e poi ritrovate dopo una settimana in Romania nel corso di una operazione di polizia. Il presidente federale Cordiano Dagnoni ha confermato lunedì sera alla Gazzetta che dei meccanici sono andati proprio in Romania a riprenderle, dopo avere completato tutte le formalità burocratiche del caso. “Hanno caricato lunedì e sono ripartiti subito, spero che siano in arrivo per martedì sera in Italia”. Tra le biciclette rubate, 12 erano del modello Bolide Pinarello usate dal quartetto di Filippo Ganna, olimpionico e iridato. Altre 10 erano da strada: 4 Pinarello, 4 De Rosa, 1 Cinelli, 1 Merida. Il valore complessivo era intorno ai 400.000 euro: soprattutto nel caso delle bici da pista, si tratta di pezzi in pratica unici con componenti fatti su misura come i manubri. Sono ancora frammentarie le notizie quanto all’inventario del materiale rubato: sicuramente, a quanto riferisce la Federazione, mancano per esempio delle ruote.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Ciclismo/16-11-2021/bici-rubate-nazionale-dagnoni-nostri-meccanici-hanno-riprese-romania-4202419673047.shtml

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: