Bravo Jakobsen! Un anno fa rischiò la vita, ora il ritorno alla vittoria

Bravo Jakobsen! Un anno fa rischiò la vita, ora il ritorno alla vittoria

Quando si dice uniti dal destino. Ieri al Giro di Vallonia ha vinto Dylan Groenewegen, oggi Fabio Jakobsen. I due un anno fa furono protagonisti di un terribile incidente: al Giro di Polonia, nella volata di Katowice, ci fu la “famosa” scorrettezza dell’olandese Groenewegen che strinse verso le transenne, a più di 80 all’ora, il connazionale Jakobsen con conseguenze devastanti per quest’ultimo: contusione cerebrale, fratture al cranio, naso rotto, palato rotto e lacerato, dieci denti rotti, parte della mascella superiore e inferiore distrutte, un pollice rotto, spalla e polmoni contusi, il nervo che comanda le corde vocali lesionato. Groenewegen, che corre per la Jumbo-Visma, era stato squalificato 9 mesi, fino al 7 maggio (ha partecipato al Giro d’Italia) ed è tornato al successo ieri a Heron. Jakobsen, che invece milita nella Deceuninck-Quick Step, ha ritrovato il sorriso oggi a Zolder, dove Cipollini vinse il Mondiale

  1. Fabio ha preceduto Fernando Gaviria (quinto Andrea Pasqualon, settimo Giacomo Nizzolo), mentre Groenewegen è terminato solo 15° anche se resta il leader della corsa. “Penso che questo significhi la fine della mia riabilitazione – ha detto Jakobsen, che era ritornato alle corse in aprile al Giro di Turchia –. Penso di poter dire di essere completamente tornato. Non vedo l’ora di vincere altre tappe”.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Ciclismo/21-07-2021/ciclismo-jakobsen-anno-fa-rischio-vita-ora-ritorno-vittoria-4102942445391.shtml

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: