Challenge of Stars su gazzetta.it alle 17: lo Stelvio sui rulli

Challenge of Stars su gazzetta.it alle 17: lo Stelvio sui rulli

Ahi ahi, Ciccone. Il sorteggio non è stato certo favorevole: oggi, al primo turno, subito la sfida con il britannico Tao Geoghegan Hart, vincitore del Giro d’Italia. E sarà una grande rivincita per l’abruzzese, che nel ciclismo da salotto è sicuramente il migliore in Italia, dopo una corsa rosa sotto le attese per il coronavirus preso a fine agosto.

Signori, sotto l’albero di Natale arriva The Challenge of Stars, versione invernale di un format di successo in diretta su gazzetta.it dalle ore 17. Diciamocelo: è stato l’anno dei rulli, delle piattaforme online come Bkool, Zwift o Garmin, delle pedalate in ambienti fiabeschi (Watopia) o estremamente realistici. La pandemia ha allargato enormemente la platea degli utilizzatori dei rulli-”smart trainer”. Rcs Sport ci ha creduto sin dall’anno scorso, quando ha proposto online la sfida sul finale della cronometro di Bologna del Giro 2019. Squadre e professionisti hanno aderito subito ai vari progetti, considerando che anche a livello internazionale e olimpico l’interesse è altissimo (e gli sponsor ci sono).

ELIMINAZIONE DIRETTA

—   Doppio tabellone tennistico, uno per gli scalatori nello scenario dello Stelvio e l’altro per i velocisti lungo la campagna senese delle Strade Bianche. Torneo a eliminazione diretta: a maggio si imposero Ciccone e Fabio Jakobsen. Diretta nel giorno di Santo Stefano sul nostro sito Gazzetta.it alle 17 con gli sprinter e alle 19 per gli scalatori; in tv su Eurosport e Sky, e nei cinque continenti. La tecnologia di Bkool, piattaforma spagnola molto realistica, permetterà a tutti gli utenti di vivere un’esperienza immersiva: come se fossero realmente a bordo strada. Dice Ciccone: “A maggio ho fatto una media di 465 watt sui 2,9 km di salita, il mio record su un settore di otto minuti, con punte di 670 watt nella finale nel momento dell’attacco. Cifre vere, così come la fatica. Questo tipo di format così particolare è molto bello perché è avvincente, non annoia la gente e neanche i corridori. A maggior ragione quando trovi avversari di un certo spessore. Ho ripreso a pedalare da pochissimo dopo il lungo stop post-Giro (e ha festeggiato i 26 anni: ndr). Ma mi divertirò come sempre».

Tra gli scalatori ci sono Primož Roglič, primo alla Vuelta per il secondo anno di fila e 2° al Tour, e il portoghese Joao Almeida, grande sorpresa del Giro: quarto in classifica e 15 giorni in rosa. Geoghegan Hart spiega: «Sarà molto divertente levarsi un po’ di polvere da dosso e affrontare alcuni dei migliori scalatori del mondo. Voglio mettermi alla prova e vedere se riesco a fare bene anche in queste sfide”.

CHE LIVELLO

—   Altissimo livello tra i velocisti, che contano quasi 300 successi. Ci sono i vincitori della classifica a punti del Giro, Arnaud Démare, e del Tour (Sam Bennett), l’iridato 2019 Pedersen, Ewan, Modolo. Demare spiega: “Un evento come questo per me è un gioco, una festa, un’occasione di condivisione con il pubblico”.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Ciclismo/26-12-2020/ciclismo-challenge-of-stars-gazzettait-17-stelvio-rulli-3901985069407.shtml

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: