Chiesti due anni di prigione per Bernard Sainz, il “dottor Mabuse“

Chiesti due anni di prigione per Bernard Sainz, il “dottor Mabuse“

Due anni di prigione e 30.000 euro di multa sono stati richiesti contro il ‘naturopata’ Bernard Sainz, conosciuto anche come il “dottor Mabuse” del ciclismo, giudicato davanti al tribunale di Parigi per ‘esercizio illegale di medicina e farmacia’ e incitamento al doping. Lo riferisce l’agenzia di stampa francese France Presse.

DETTAGLI - Secondo il procuratore, a causa delle condanne precedenti Sainz, che ha 78 anni, non aveva più diritto alla condizionale. In vista per lui c’è una ‘interdizione professionale definitiva’ nell’ambito sportivo e della salute. Ex dilettante, presente nell’ambiente della bici da quando era direttore sportivo aggiunto alla squadra Gran Mercier, da tempo Sainz ha la reputazione di un ‘guru’ operante sempre ai limiti della legalità, ma con buone relazioni in gruppo. Era già stato condannato nel 2014 in appello a Parigi a due anni di prigione (20 mesi con la condizionale) per incitamento al doping e esercizio illegale della medicina, per vicende che avevano segnato l’ambiente del ciclismo negli anni 90. A febbraio 2019 la corte d’appello di Caen gli aveva inflitto un’altra condanna di 12 mesi (con condizionale) e 2.000 euro di ammenda nell’ambito di un altro affare del ciclismo semiprofessionistico e amatoriale.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Ciclismo/29-11-2021/due-anni-prigione-chiesti-bernard-sainz-dottor-mabuse-430209552470.shtml

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: