L'ex velocista Danilo Hondo: “Mi sono dopato con Petacchi“

L'ex velocista Danilo Hondo: “Mi sono dopato con Petacchi“

IL TEDESCO HA RACCONTATO I FATTI AL TRIBUNALE REGIONALE DI MONACO DI BAVIERA: “SE HAI UN RAPPORTO COSÌ STRETTO, QUASI FRATERNO, ALLORA NON HAI PROBLEMI A DOPARTI INSIEME IN UNA STANZA”

L’ex ciclista professionista Danilo Hondo ha affermato di essere stato sottoposto a pratiche dopanti assieme all’ex stella dello sprint Alessandro Petacchi dal dottor Mark Schmidt di Erfurt. Il tedesco, 46 anni, gregario voluto da Petacchi, al tribunale regionale di Monaco di Baviera, ha raccontato: “Se hai un rapporto così stretto, quasi fraterno, allora non hai problemi a doparti insieme in una stanza”. Hondo era il più importante compagno di squadra di Petacchi durante gli sprint. I due, insieme alla Lampre all’epoca, sono buoni amici ancora oggi.

SQUALIFICA

—   Alessandro Petacchi, 46 anni, spezzino, vincitore della Milano-Sanremo del 2005 e di 27 vittorie di tappa al Giro d’Italia (5 revocate), nell’agosto del 2019 era stato squalificato per due anni dall’Uci con l’accusa di aver violato le regole antidoping nel periodo compreso fra il 2012 e il 2013 quando era corridore della Lampre e della Omega Pharma-Quick Step. Petacchi ha sempre negato di essersi rivolto al medico tedesco. Hondo ha raccontato di essere stato convinto a doparsi da Mark Schmidt nell’autunno del 2011. La collaborazione con il medico tedesco, proseguita fino al termine della stagione 2012, era costata a Hondo circa 25.000 euro.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Ciclismo/11-11-2020/ciclismo-hondo-mi-sono-dopato-petacchi-390764435283.shtml

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: