L'Italbici va ancora a caccia di medaglie: tornano Viviani e la Paternoster

L'Italbici va ancora a caccia di medaglie: tornano  Viviani e la Paternoster

Tre ori, due argenti, due bronzi. Ai mondiali su pista di Roubaix l’Italia ha passato tre giorni in prima pagina e ha ancora da giocarsi delle carte pesanti quando alla fine della rassegna iridata mancano due giornate.

IL PROGRAMMA

—   Intenso il programma di sabato a cominciare dal mattino, perché dalle 10.46 ci sono le qualificazioni dei 500 metri femminili: Miriam Vece in questa specialità deve difendere il bronzo di Berlino 2020 e ha mostrato una buona condizione nella velocità, quando per la prima volta si è spinta fino ai quarti di finale. Alle 12.24 parte l’omnium con la prima prova, lo scratch (alle 14.36 la tempo race, alle 18.51 l’eliminazione, alle 20.02 la corsa a punti): tocca a Elia Viviani, che ha raccolto poco nello scratch (nono), punta forte sull’eliminazione di domenica ma nell’omnium ha vinto l’oro olimpico a Rio 2016 e a Tokyo2020 è stato di bronzo. Dalle 13.25 le qualificazioni dell’inseguimento individuale con Martina Alzini, che ha vinto l’argento nel quartetto ma in questo caso non è tra le più papabili per il podio. Quanto all’americana femminile, alle 18.10, torna in scena Letizia Paternoster dopo il grande oro mondiale conquistato nell’eliminazione: la 22enne trentina è in coppia con Rachele Barbieri, iridata nello scratch nel 2017. Per loro podio difficile ma non impossibile.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Ciclismo/23-10-2021/ciclismo-mondiali-pista-tornano-scena-viviani-paternoster-4202020100115.shtml

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: