Milan ci prova, ma è argento nell’inseguimento. Oro a Lambie

Milan ci prova, ma è argento nell’inseguimento. Oro a Lambie

Avrà la possibilità di rifarsi, perché ha solo 21 anni e tutto il futuro davanti a sé. Per quest’anno Jonathan Milan si deve accontentare della medaglia d’argento nell’inseguimento individuale ai Mondiali su pista di Roubaix. Il friulano - oro giovedì nel quartetto assieme a Ganna, Consonni e Bertazzo - è stato battuto dall’americano Ashton Lambie, 30 anni, che è anche il primatista del mondo (3’59”930). A Lambie, per battere l’azzurro, è bastato concludere in 4’05”060, mentre Milan, si è fermato a 4’06”149.

LA STORIA Jonathan Milan è nato a Tolmezzo (Udine) l’1 ottobre 2000 e vive a Buja, lo stesso paese di Alessandro De Marchi. È alto 1.96 per 84 chili, e ha il 46 come numero di scarpa. Cresciuto nel Cycling Team Friuli di Roberto Bressan, come i pro’ Fabbro, Aleotti, Bais e Venchiarutti, è professionista dal 2021 con il team Bahrain (la stessa squadra di Damiano Caruso). Nel 2020 ha vinto il Tricolore della cronometro e una tappa al Giro U23, in volata. Su pista, ha vinto l’oro olimpico a Tokyo con il quartetto, l’oro mondiale sempre con il quartetto e l’oro europeo nell’inseguimento individuale. Specialità a cui bisogna aggiungere questo argento iridato.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Ciclismo/22-10-2021/mondiali-pista-milan-argento-nell-inseguimento-4202009562534.shtml

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: