Mondiali di ciclocross, Van der Poel fa un poker d’oro. Van Aert resta d’argento

Mondiali di ciclocross, Van der Poel fa un poker d’oro. Van Aert  resta d’argento

Quarto titolo mondiale di ciclocross, il terzo consecutivo. Ad Ostenda, in Belgio, è stato il grande giorno di Mathieu Van der Poel, il 26enne olandese della Alpecin Fenix che è riuscito ad avere la meglio per distacco sul grande rivale belga Wout Van Aert. Il tutto nonostante una scivolata al secondo giro, mentre Van Aert aveva dovuto fare i conti con una foratura al terzo (sugli 8). Ha concluso staccato di 37”. Sempre più un fulgido esempio di polivalenza, Van der Poel, re del Fiandre che andrà a caccia dell’oro ai Giochi di Tokyo in mountain bike. Il bronzo è andato al belga Toon Aerts. Otto medaglie su 12 all’Olanda in questo fine settimana, e tutti i titoli. Lontani gli italiani. Gioele Bertolini (23°) una posizione avanti a Jakob Dorigoni che chiude 24simo: 28simo Cristian Cominelli; 38simo Nicolas Samparisi; 39. Antonio Folcarelli.

LE ALTRE GARE -

—   Prima della gara elite, nella tarda mattinata di domenica si era svolta la prova delle Under 23: ancora una doppietta olandese con oro per Fem Van Empel e argento a Aniek Van Alphen. Bronzo per l’ungherese Blanka Kata Vas. Ottimo il quinto posto, a 54”, dell’azzurra Francesca Baroni. Al sabato, sempre l’Olanda aveva fatto la padrone. Under 23 uomini: oro e argento a Pim Ronhaar e Ryan Kamp, con il terzo posto per il belga Timo Kielich (11° Filippo Fontana). Donne elite: Lucinda Brand prima, seguita da Annemarie Worst e Denise Betsema (11ª Eva Lechner).

Fonte: https://www.gazzetta.it/Ciclismo/31-01-2021/mondiali-ciclocross-risultati-400290539865.shtml

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: