Nibali, Moscon e l’Astana: ritrovarsi a Montecatini Terme

Nibali, Moscon e l’Astana: ritrovarsi a Montecatini Terme

Il 2022, in fondo, è adesso. O quasi. La stagione del ciclismo su strada non è ancora ufficialmente chiusa, ma di fatto le grandi manovre per il prossimo anno sono già in atto. E già a ottobre si comincia a pianificare l’annata che verrà, anche senza vera e propri ritiri. È il caso dell’Astana-Qazaqstan diretta da Alexander Vinokourov e sempre con la grande esperienza e competenza di Giuseppe Martinelli in ammiraglia. Una squadra che parlerà molto italiano nel 2022, grazie al ritorno di Vincenzo Nibali (tra il 2013 e il 2016 vinse 2 Giri, 1 Tour e molto altro con questi colori) e all’arrivo di Gianni Moscon: ma sono davvero, tra confermati e nuovi arrivi, i corridori italiani. Negli anni d’oro, Montecatini Terme era una base abituale per l’Astana e la prossima settimana sarà proprio lì, in Toscana, che ci sarà una prima presa di contatto del team kazako con i nuovi arrivi, dunque Nibali e Moscon compresi. Una intesa con la città toscana che va oltre l’agonismo, perché c’è la volontà di proporsi come punto di riferimento per la mobilità in sella, soprattutto grazie all’impegno del vice-sindaco Francesca Greco, e in questo senso il ritorno dell’Astana non potrà che aiutare. Intanto, si comincerà a parlare di programmi agonistici: Moscon ripartirà dal quarto posto alla Roubaix, Nibali dal ritorno al successo in Sicilia. La volontà comune è facilmente individuale: essere protagonisti nel 2022, divertendosi. E facendo divertire il pubblico.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Ciclismo/14-10-2021/nibali-moscon-astana-ritrovarsi-montecatini-4201821083106.shtml

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: