Petacchi su Hondo: “Accuse di doping? Parole tradotte male, per fare scalpore“

Petacchi su Hondo: “Accuse di doping? Parole tradotte male, per fare scalpore“

L’EX VELOCISTA HA RISPOSTO ALLE PAROLE DEL TEDESCO, PRONUNCIATE IN TRIBUNALE A MONACO DI BAVIERA: “NELLA DEPOSIZIONE DI DANILO NON VI È ALCUN PASSAGGIO NEL QUALE IL DICHIARANTE MI ATTRIBUISCA LA RESPONSABILITÀ DI ESSERMI SOTTOPOSTO A TRATTAMENTI EMATICI ILLECITI IN SUA PRESENZA O ANCHE DA SOLO”

Dopo le parole di Danilo Hondo al tribunale regionale di Monaco di Baviera relative all’uso di doping quando i due correvano insieme, è arrivata la risposta di Alessandro Petacchi, che smentisce le parole attribuite al tedesco. Questa la replica dell’ex velocista 46enne: “ Vorrei riportare quanto precisatomi sugli ultimi articoli giornalistici che hanno trattato il caso Aderlass. Sono veramente amareggiato per quanto è stato riportato dopo la dichiarazione come testimone di Danilo Hondo nel processo in questione. La testimonianza resa da Hondo è stata riportata in termini non corretti e tali da provocare un ingiustificato scalpore. Ovviamente conoscendo il mio amico ed ex compagno non ho avuto problemi a chiamarlo e chiedere un chiarimento. Sono bastati 2 minuti per capirci e fare chiarezza, Danilo mi ha mandato, tramite il suo avvocato, la vera dichiarazione sotto giuramento resa da lui dinanzi al tribunale di Monaco di Baviera, poiché pubblica e quindi verificabile, nei contenuti. Nella deposizione di Hondo non vi è alcun passaggio nel quale il dichiarante mi attribuisca la responsabilità di essermi sottoposto a trattamenti ematici illeciti in sua presenza o anche da solo. La deposizione resa da Hondo non risulta quindi tradotta e riportata in maniera corretta dal momento che gli viene attribuito un significato contrario teso a colpire pesantemente la mia immagine e gettando fango su tutto il mondo del ciclismo. Mi dispiace molto che questo avvenga a danno di chi, come me, tanto ha dato a questo sport. Va bene così, purtroppo ora ho altri problemi più seri a cui pensare che attengono alla salute dei miei cari. Comunque io vorrei ricordare che non ho più nulla da dire o da aggiungere su questa vicenda che è stata chiarita da me con l’UCI 2 anni fa, quindi chiusa da tempo.”

Fonte: https://www.gazzetta.it/Ciclismo/12-11-2020/doping-ciclismo-petacchi-risponde-parole-hondo-390794094073.shtml

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: