Pozzato ricoverato per Covid: “Sono stato un c..., dovevo vaccinarmi prima”

Pozzato ricoverato per Covid: “Sono stato un c..., dovevo vaccinarmi prima”

Risponde dalla sua stanza dell’ospedale San Bortolo di Vicenza, reparto di pneumologia. Filippo Pozzato ha il Covid e parla mentre respira con l’ossigeno. “Non ho ancora la maschera, ma se peggioro me la mettono”. Subito dopo l’organizzazione delle quattro corse di ottobre, tra cui la novità gravel, Pippo aveva deciso di vaccinarsi: “L’appuntamento era per il 25 ottobre. Perché non mi ero vaccinato prima? Perché mi sono sempre sentito forte, sono stato in mezzo a gente che aveva fatto il Covid e non mi era mai successo niente, e perché ero sempre a tutta con le corse, e avevo deciso di farlo dopo. Sono stato un cogl…., e mi sono preso una bella batosta”.

LA STORIA

—   Pozzato continua a raccontare: “Il 23 ottobre ho iniziato a star male. Qualche linea di febbre tutto il giorno, 37 e mezzo, poi 38. Faccio subito il tampone, è Covid. Poi ho avuto 39 e mezzo per quasi dieci giorni, ero morto. Tre giorni fa mi è andata via la febbre, ma la saturazione dell’ossigeno è crollata, sono sceso a 87, poi 86, avevo le bombole dell’ossigeno a casa, è arrivata a 83, non mi reggevo nemmeno in piedi e mi hanno portato qui. Ho una polmonite forte. Senti chi dice che il Covid sembra una cazz…, ma quando lo prendi capisci che non lo è per niente. Io sono sempre stato sano, non mi sono mai preso nulla, ma il Covid mi ha buttato a terra. Sono attaccato all’ossigeno per farmi aprire i bronchi, ma se peggioro mi mettono la maschera. Mi sono portato tre libri, leggo, dormo, guardo la televisione. Per fortuna ho due ragazzi del mio team che sanno tutto e mi sostituiscono”. Forza Pippo, siamo con te.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Ciclismo/05-11-2021/filippo-pozzato-ricoverato-covid-vicenza-4202250462710.shtml

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: