Serata Giro: Motta nella Hall of Fame e Cairo ricorda Doris, il signor Mediolanum

Serata Giro: Motta nella Hall of Fame e Cairo ricorda Doris, il signor Mediolanum

A poco più di tre mesi dalla partenza del 105° Giro d’Italia da Budapest (Ungheria) venerdì 6 maggio, emozioni, ricordi e aneddoti nella serata rosa al Teatro degli Arcimboldi di Milano, organizzata da Banca Mediolanum e Rcs Sport per celebrare i 20 anni di partnership di Mediolanum con il Giro come sponsor della maglia azzurra della montagna. Gianni Motta, vincitore del Giro 1966, è il nono campione a entrare nella Hall of Fame del Giro dopo Merckx (2012), Gimondi (2013), Roche (2014), Moser (2015), Baldini (2016), Hinault (2017), Indurain (2018) e Adorni (2019). Il milanese di Cassano d’Adda, 78 anni, che da 19 è testimonial di Banca Mediolanum al Giro, è stato premiato da Urbano Cairo, presidente di Rcs Mediagroup, e Mauro Vegni, direttore del Giro.

Ricordi Su Ennio Doris, fondatore di Banca Mediolanum, morto il 23 novembre, Urbano Cairo racconta: “Era una persona di straordinaria positività. Avevamo un’origine comune e c’era tanta simpatia tra noi. Lo conoscevo da 40 anni, una persona ottimista che volgeva in positivo ogni situazione negativa. Mi colpiva fortemente. Non ho mai sentito Ennio parlare male di qualcuno: mai, mai, mai in negativo su una persona. Dal punto di vista imprenditoriale ha costruito qualcosa di eccezionale, segnale di grandissima visione e lungimiranza. Con lui sentivo che ogni cosa era possibile”. Sul Giro: “Ennio Doris distingueva la passione dall’investimento. Vedeva nel Giro un grande potenziale e un veicolo importante per comunicare. Avere da vent’anni Mediolanum come sponsor è stato un grande traino, una grande spinta per tante aziende che non si erano avvicinate al ciclismo. Doris è stato un apripista anche da questo punto di vista”.

MAGLIA Nella serata, presentata da Jury Chechi e Barbara Pedrotti, è stata presentata la nuova maglia azzurra della montagna (una delle quattro del Giro d’Italia: le altre sono rosa, ciclamino e bianca), che celebra i 20 anni di sponsorizzazione di Mediolanum. Sul colletto, la frase di Ennio Doris, grande appassionato di ciclismo: “C’è anche domani”. Una frase simbolo del suo modo di intendere la vita e la sua professione. La maglia è realizzata da Castelli, brand della manifattura Valcismon della famiglia Cremonese.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Ciclismo/02-02-2022/ciclismo-motta-hall-of-fame-giro-cairo-ricorda-ennio-doris-4301220705578.shtml

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: