Tour, straordinario Van Aert: impresa nel giorno del doppio Ventoux!

Tour, straordinario Van Aert: impresa nel giorno del doppio Ventoux!

Ha vinto in volata, a cronometro, nei percorsi misti. È stato anche tre volte campione del mondo nel ciclocross. E oggi ha domato pure il terribile Mont Ventoux conquistando la quarta tappa della carriera al Tour de France. Wout Van Aert (Jumbo-Visma) è un campione vero e non lo scopriamo certo oggi, ma quanto fatto sul Gigante della Provenza (scalato due volte) va oltre l’immaginazione. Il belga ha lasciato sul posto il compagno di fuga Kenny Elissonde a 10 chilometri dalla vetta del Ventoux e non l’hanno più ripreso.

POGACAR RESTA LEADER

—   Scollinato da solo sul Monte Calvo, si è poi lanciato nella lunga discesa (20 chilometri) verso Malaucene, dove è arrivato a braccia alzate. Più indietro, a 1’14”, i due compagni della Trek-Segafredo Elissonde e Mollema. Van Aert - vincitore di Strade Bianche e Sanremo 2020, Gand-Wevelgem e Amstel Gold Race 2021 - non smette mai di stupire: ieri era finito secondo in volata dietro Cavendish… Primo degli italiani Mattia Cattaneo, 16° a 5’35”. Fra gli uomini di classifica ci si aspettava l’attacco di Carapaz dopo il grande lavoro della Ineos, ma è stato Jonas Vingegaard a staccare Tadej Pogacar a un chilometro dalla cima del Ventoux. Lo sloveno è poi riuscito a rientrare in discesa assieme a Carapaz e Uran: la maglia gialla di Pogacar resta al sicuro.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Ciclismo/07-07-2021/tour-de-france-capolavoro-van-aert-mont-ventoux-4102574541969.shtml

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: