Viviani solo nono nello scratch, l’oro al francese Grondin

Viviani solo nono nello scratch, l’oro al francese Grondin

In una giornata magica per i colori azzurri, Elia Viviani fallisce l’appuntamento con il podio al Mondiale di Roubaix. Nello scratch in cui era uno dei favoriti, il veronese non va oltre il nono posto nella corsa vinta dal francese Donovan Grondin davanti al belga Tuur Dens e al britannico Rhys Britton. Viviani è stato in buona posizione fino a quattro giro dalla conclusione, poi gli sono mancate le energie per andare a sprintare con i primi. Finora Elia aveva conquistato tre medaglie ai Mondiali della pista: due argenti nello scratch (2011) e nell’Americana (2015) e un bronzo nell’Omnium nel 2015. All’Olimpiade, nell’Omnium, è stato oro a Rio 2016 e bronzo a Tokyo 2020.

POLIVALENTE

—   Lo scratch è, in sintesi, una corsa su strada che si svolge in pista: 15 km, 60 giri, non ci sono sprint volanti che diano punti per la classifica finale. Si gioca tutto in una volata finale tipo strada. E Viviani, che ha costruito la sua carriera alternando sempre strada e pista, è un fior di velocista. A cui stavolta è mancato il guizzo giusto.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Ciclismo/21-10-2021/mondiali-pista-viviani-solo-nono-scratch-l-oro-francese-grondin-4201974556091.shtml

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: