Martin esulta: “Senza parole“. Bernal ammette: “Oggi Yates è stato più forte“

Martin esulta: “Senza parole“. Bernal ammette: “Oggi Yates è stato più forte“

Facce esauste al traguardo di Sega di Ala, dove a sorridere più degli altri è Daniel Martin (Israel Start Up Nation). L’irlandese ha domato tutti sulle salite più impegnative, prima quella del Passo di San Valentino e poi quella finale. Ora in carriera ha vinto almeno una tappa in tutti i tre grandi Giri: “Non ho parole, volevo una tappa. Sono entrato in fuga, ma non pensavo di farcela - le sue considerazioni - ho trovato il mio ritmo. Avevo bisogno di questa salita e con il sostegno dei tifosi è stato straordinario. Abbiamo una squadra eccezionale, tutti hanno lavorato per portarmi in fuga fin dalla partenza”.

BERNAL: “OGGI YATES PIÙ FORTE”

—   Per la prima volta in difficoltà in questo Giro, Egan Bernal resta saldamente maglia rosa, ma si trova costretto a cedere 53’’ a Simon Yates. Dice: “Non è stata la mia giornata migliore, però non ho perso tanto tempo, solo qualche secondo da Caruso. Alla fine si tratta di un’altra tappa superata, adesso pensiamo a domani. Simon Yates è andato fortissimo, ha fatto una salita impressionante. Ho provato a seguirlo ed ho pagato, forse ho sbagliato a rispondere direttamente. Questo Giro finisce solo a Milano, ogni giorno si può perdere o guadagnare tanto tempo, devo restare concentrato”.

YATES: “CON IL SOLE BRILLO ANCH’IO”

—   Fra i protagonisti di giornata, appunto, c’è Simon Yates. Il britannico ha attaccato negli ultimi 3 km della salita di Sega di Ala: “Abbiamo cercato di fare la differenza - ha commentato -. Bernal combatterà fino alla fine, però ha ancora un grande vantaggio su di me”. Poi una battuta sul meteo, che ha concesso una tregua dopo tanta pioggia e freddo: “Quando il sole brilla, brillo anche io”.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Giroditalia/26-05-2021/giro-italia-parole-martin-bernal-sega-ala-4101362344977.shtml

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: