CiclismoClassica Monumento

Il successo di Alejandro Valverde alla Liegi 2017. Bettini

L’edizione 104 della Liegi-Bastogne-Liegi (nata nel 1892) è in programma domenica con partenza da Place Saint Lambert, davanti al palazzo dei Principi-Vescovi, e traguardo dopo 258,5 km ad Ans.
Côtes — Undici le côtes che i corridori dovranno affrontare. In nero quelle nuove: Côte de Bonnevue, km 72, 2.400 metri, 5,8%; Côte de Saint Roch, km 109, 1.000 m, 11,2%; Côte de Mont-le-Soie, km 152, 4.000 m, 6,1%; Côte de Pont, km 168, 1.000 m, 10,5%; Côte de Bellevaux, km 172, 6.000 m, 1,1%: Côte de la Ferme Liberte, km 180, 1.200 m, 12,1%; Col du Rosier, km 198, 4.400 m, 5,9%; Col du Maquisard, km 211, 2.500 m, 5%; Côte de la Redoute, km 222,5; 2.000 m, 8,9%; Côte de la Roche-aux-Faucons, km 239, 1.300 m, 11%; Côte de Saint Nicolas, km 253,5, 1.200 m, 8,6%.
Cambiamenti — Ma oltre a questi dati ci sono dettagli importanti da sottolineare. Il primo riguarda la salita della Roche-aux-Faucons. In pratica cambia il tratto iniziale, non si fa più il passaggio a livello e le due curve. La corsa prosegue dritta. Il secondo è sempre relativo a questa côte. Cambia completamente il tratto che dalla cima va all’imbocco del Saint Nicolas. Invece della velocissima discesa i corridori dovranno affrontare una serpentina stretta che non lascerà tempo, ai corridori in difficoltà, di riorganizzarsi. Il parere di molti tecnici è che chi arriverà in cima alla Roche con 10-15 secondi di ritardi sarà fuori dai giochi per la vittoria
Albo d’oro — (recente): 1997 e 1998 Bartoli, 1999 Vandenbroucke (Bel), 2000 Bettini, 2001 Camenzind (Svi), 2002 Bettini, 2003 Hamilton (Usa), 2004 Rebellin, 2005 Vinokourov (Kaz), 2006 Valverde (Spa), 2007 Di Luca, 2008 Valverde (Spa), 2009 A. Schleck (Lus), 2010 Vinokourov (Kaz), 2011 Gilbert (Bel), 2012 Iglinsky (Kaz), 2013 D. Martin (Irl), 2014 Gerrans (Aus), 2015 Valverde (Spa), 2016 Poels (Ola), 2017 Valverde (Spa). Gli italiani vincitori sono 7, per 12 successi complessivi: Preziosi (1965), Contini (1982), Argentin (1985, 1986, 1987 e 1991), Bartoli (1997 e 1998), Bettini (2000 e 2002), Rebellin (2004), Di Luca 2007)