Ciclismo, due corridori di Movistar e Quickstep fermati per ubriachezza

Ciclismo, due corridori di Movistar e Quickstep fermati per ubriachezza

La pausa invernale del ciclismo professionistico [VIDEO] è scandita anche da alcuni appuntamenti secondari, piccole corse, kermesse e giochi continentali in cui a volte sono in gara anche atleti del World Tour. Così doveva essere anche ai Giochi Bolivariani, manifestazione che si sta svolgendo in questa settimana in Colombia. Alcuni atleti sono stati però rispediti a casa dopo essere stati trovati in stato di ubriachezza al termine della cerimonia di apertura dei Giochi, e tra questi anche due dei big della manifestazione, due atleti di Quickstep e #Movistar.

Giochi finiti prima dell’inizio

La diciottesima edizione dei Giochi Bolivariani è iniziata domenica scorsa in Colombia, a Santa Marta.

Si tratta di una manifestazione multi sportiva, come i Giochi Olimpici, aperta alle nazioni liberate da Simon Bolivar. Vi partecipano Colombia, Perù, Venezuela, Panama, Bolivia e Ecuador. Proprio tre ciclisti dell’Ecuador si sono resi protagonisti di un episodio spiacevole avvenuto subito dopo la cerimonia di apertura dei Giochi. Il corridore della Movistar #Richard Carapaz, quello appena ingaggiato dalla Quickstep Jonathan Narvaez e il connazionale Jonathan Caicedo sono stati trovati in stato di ubriachezza. Per il terzetto è scattata l’espulsione da parte del loro Comitato Olimpico nazionale. Carapaz e i due connazionali sono i tre corridori di maggior spessore del paese sudamericano, che ha perso così buona parte delle chance di medaglia per la prova di #Ciclismo su strada.

Chi sono gli espulsi

Richard Carapaz è il corridore più noto dei tre, avendo corso in questa stagione nella Movistar.

Il 24enne ecuadoregno è stato uno degli atleti più interessanti e sorprendenti emersi quest’anno. Carapaz non ha ottenuto vittorie ma si è segnalato per la grande costanza ed intraprendenza ad alti livelli. È stato secondo al Gp di Larciano battuto da Adam Yates ma davanti ad Uran, secondo anche alla Route du Sud e quarto al Castilla Leon. Carapaz ha debutto nei grandi giri alla Vuelta Espana, arrivando undicesimo nella tappa dell’Angliru vinta da Contador. Narvaez è stato appena ingaggiato dalla Quickstep [VIDEO], che gli ha fatto firmare un contratto triennale. Ha solo vent’anni ed ha vinto il Circuit des Ardennes e la classifica di miglior giovane in alcune corse a tappe professionistiche come il Tour of Colorado. Caicedo è invece ancora impegnato in piccole squadre continental ed è stato Campione panamericano nella scorsa stagione.