Ciclismo, Cancellara sfida il suo accusatore

Ciclismo, Cancellara sfida il suo accusatore

C’è un nuovo episodio della lunga serie sulle accuse di aver usato una bici a motore rivolte a #Fabian Cancellara. Il campione svizzero, che si è ritirato al termine della passata stagione, ha dovuto subire le insinuazioni di Phil Gaimon, un ex corridore americano di secondo piano. Nel suo libro autobiografico appena uscito, Gaimon ha accusato apertamente Cancellara di aver fatto ricorso al famigerato motorino. Lo svizzero ha prima fatto rispondere i suoi avvocati, che hanno richiesto il ritiro del libro [VIDEO], per poi lanciare una sfida a Gaimon.

L’affondo di Gaimon

Quello portato da Gaimon è solo l’ultimo di una lunga serie di attacchi subiti da Fabian Cancellara [VIDEO].

In tanti hanno insinuato che il campione svizzero abbia usato una bici truccata nel corso della sua carriera, convinti più dalle sue prestazioni da fuoriclasse che da indizi veri e propri. Nel suo libro autobiografico Gaimon ha riportato delle voci di ex compagni di squadra di Cancellara, che gli avrebbero confidato come le bici del campione svizzero fossero tenute separate rispetto a tutte le altre e sistemate da un meccanico personale. Queste voci sono bastate a Gaimon per accusare direttamente Cancellara di aver fatto ricorso ad una bici truccata, sostenendo così le tesi già portate in alcuni video cliccatissimi su youtube. Cancellara e i suoi avvocati hanno chiesto che il libro sia tolto dal mercato, ma ora l’ex campione svizzero ha lanciato una sfida sui pedali al suo accusatore.

Uno contro l’altro a Chasing Cancellara

Cancellara ha sfidato Gaimon a correre contro di lui in una delle gare che il campione svizzero organizza per i cicloamatori, le Chasing Cancellara.

Si tratta di brevi corse a cronometro, circa una quindicina di chilometri, otto gare riservate agli appassionati che si snodano durante tutto l’anno. “Ciao Phil Gaimon, in realtà non ti conosco, ma ti invito a battermi in una delle mie otto corse Chasing Cancellara del 2018” ha scritto l’ex corridore svizzero sui suoi spazi social. “Scegli la data tra cinque paesi, sono davvero curioso di vedere quanti watt riesci a spingere. Inizia l’allenamento!” ha aggiunto Cancellara lanciando così la sfida.

L’invito del campione svizzero sembra aprire ad un ammorbidimento dello scontro che pareva davvero teso nei giorni scorsi, e Gaimon è sembrato stare al gioco nella sua pronta replica: "Ci sono i biscotti? Nelle corse in bici dovrebbero esserci i biscotti" ha twittato l'americano. #Ciclismo