Rivoluzione Sky, addio nero. Ora la maglia è bianca

Rivoluzione Sky, addio nero. Ora la maglia è bianca

Il polacco Michael Kwiatkowski, vincitore della Milano-Sanremo 2017, con la nuova maglia di Sky

Quello che si vede, inequivocabile, è il cambio di colore. Una svolta clamorosa quella di Sky che per la maglia passa dal tradizionale nero, il colore di sempre, al bianco. Resta il celeste che però prende una parte importante, con un bel fascione orizzontale un po’ retrò ma che ne aumenta il fascino in modo esponenziale. Ma non si tratta solo di una questione estetica ma anche di performance. Castelli, che fornisce il team inglese, ha infatti lavorato si sul tessuto (ora più elastico), sulla struttura della parte anteriore e ha cambiato il taglio della spalla per migliorare la vestibilità.
Ma il cambio nell’armadio di Sky non si limita alla maglietta (tre modelli in dotazione a ogni corridore: Podio, Climbers e Aero Race 5.2). Su una cinquantina di modelli in dotazione a ogni corridore - tra maglia, pantaloni, guanti, calze... - ben 15 sono stati modificati e migliorati. In particolare l’azienda ha lavorato molto sui sempre più richiesti body da corsa, con il modello «Froomy Suit» che punta più sulla leggerezza e il «Rowe Suit» che, grazie a un trattamento idrorepellente è più adatto alle classiche. «La nostra ambizione è che i nostri corridori abbiano l’abbigliamento migliore al mondo. Crediamo che la fornitura 2018 sia la nostra migliore di sempre», ha dichiarato Dave Brailsford, il team manager di Sky.
occhio al rosa — Ma Castelli significa anche Giro d’Italia. La casa dello scorpione che torna a vestire i leader della corsa Gazzetta sta studiando una rivoluzionaria maglia rosa che verrà presentata a Milano durante la Settimana della moda. La data in calendario dovrebbe essere il 13.