Sci NordicoFondo / tour de Ski

Sci NordicoFondo / tour de Ski

Il podio della Mass start di Oberstdorf. Ap

Francesco De Fabiani riporta l'Italia sul podio al Tour de ski: nella 15 km tl di Oberstdorf, lui che è un alternista. Il valdostano ventiquattrenne è terzo a 9 decimi nella volata regolata dai due norvegesi Iversen (29"49"8) e Skar (a 4/10) lasciando sotto il podio lo svizzero Dario Cologna, leader del Tour, quarto a 3"7 e il forte canadese Alex Harvey quinto al fotofinish con il sempre più convincente inglese Musgrave. Un podio (il quarto) liberatorio per Defa, che un anno fa si ritirò prima della conclusione della stagione, andato in over training. De Fabiani è una sorta di gemello di Pellegrino ed è una delle carte per i Giochi di PyeongChang, spazia dai 15 km in classico ai 50 km. Aveva bisogno di "un risultato per trovare fiducia, anzi di conferme". E infatti a Lenzerheide era arrivato 8° nella 15 km classica, format che lo vide vincere a Lahti in coppa del Mondo.
In una gara condizionata dalle cadute, per via della pista stretta e scivolosa (anche Cologna tra quelli danneggiati), De Fabiani ha avuto il merito di stare accodato ai primi e di uscire al momento giusto dal traffico per presentarsi all'ultima curva già terzo e difendere il podio, pur essendo caduto in una curva. Ottimo anche Didi Noeckler, 16° a 7", mentre Giandomenico Salvadori è tra quelli rimasti incastrati nel caos della pista e ha chiuso 56° davanti a Bertolina. Sia De Fabiani che Noeckler si annunciano protagonisti sabato a Lago di Tesero nella 15 km classica. In classifica generale, Cologna è leader in 1h42'13"1 e porta a 53" il vantaggio sul russo Sergey Ustiugov, detentore uscente, e sul norvegese Sundby, a 1'07", quarto Harvey a 1'23", mentre De Fabiani è 15° a 2'25" e Salvadori 28°. Un podio che vale tanto per la nazionale di Chenetti, dopo il secondo posto di Pellegrino in apertura di Tour nella sprint tl. Dopo la prova cancellata ieri in classico, il campione del mondo è tornato a casa a preparare le gare sprint del dopo Tour. Ora è il momento degli uomini da lunghe distanze, e dunque del ritrovato Defa. Il prossimo appuntamento in programma con lo sci di fondo maschile sarà il giorno dell'Epifania in Val di Fiemme con la 15 km tc.
La Fis intanto ha comunicato che la tappa estone di coppa del Mondo di combinata nordica prevista ad Otepaa questo weekend non verrà disputata, causa problematiche legate alle temperature, pertanto la Val di Fiemme sarà la prossima meta per i combinatisti, una tappa che assume ulteriore importanza, poiché è una delle sole quattro che separano gli atleti dai Giochi olimpici di PyeongChang.
donne — Heidi Weng cade da sola nel rettilineo finale di Oberstdorf sotto la pioggia che fa scivolare sulla neve, e si auto elimina dalla volata della 10 km tl del Tour de ski mentre Hingvild Oesberg vince ancora e raccoglie anche i quindici secondi di abbuono battendo Maiken Falla e la finlandese Kirsta Parmakoski. Fanno tutto le norvegesi come sempre, compresi i brividi e i colpi di scena e stavolta per la Weng detentrice un anno fa riconquistare il Cermis sarà più dura: nella classifica generale ora è a 57” (terza nella generale è l’americana Diggins). Si gareggia con una pista ridisegnata e stretta con 5 giri e niente bosco dopo la bufera di ieri in Germania che ha costretto a far annullare la gara. Buon risultato per Elisa Brocard, 15ª a 8”8 e ora 17ª a 4’15” nella generale e due tappe dalla fine che si disputeranno in Val di Fiemme. Giulia Stuerz è l’altra superstite azzurra, 42a a 1’46”.