Fabio Aru passa all’Uae Emirates. Vinokurov insorge. Ecco le dichiarazioni del general manager Astana

Fabio Aru passa all’Uae Emirates. Vinokurov insorge. Ecco le dichiarazioni del general manager Astana

Fabio AruSono stati mesi in cui si respirava aria d’addio tra Fabio Aru e il team Kazako Astana. E negli scorsi giorni è arrivata finalmente l’ufficialità. Fabio Aru infatti lascia l’Astana per legarsi contrattualmente, fino al 2020, al team UAE Emirates. La reazione di Fabio dopo il cambio di squadra non si è fatta attendere e ha ringraziato la nuova formazione per la fiducia accordatagli: “Ringrazio per la fiducia accordatami e spero di ripagare presto le aspettative. Vorrei rivolgere un ringraziamento anche a tutti coloro che mi hanno accompagnato fino a ora nella mia carriera, sono stati tutti importanti per la mia crescita”, queste le sue prime parole.
Per Aru questi saranno mesi decisivi per stilare il calendario di tutti gli impegni della stagione ciclistica 2018, certi che anche nel prossimo anno, regalerà grandi emozioni a tutti i suoi tifosi che l’hanno sempre sostenuto anche nei momenti negativi. Ricordiamo infatti che il corridore sardo non aveva potuto prendere il via alla centesima edizione del Giro d’Italia a causa di un infortunio al ginocchio subito durante una sessione di allenamento.
La scelta di Fabio Aru ha suscitato una reazione anche da parte della sua vecchia squadra. In particolar modo ad insorgere è stato il team manager Vinokurov.

Fabio Aru lascia l’Astana. Ecco la reazione di Vinokurov

Fabio Aru ha ufficializzato il suo passaggio dall’Astana all’UAE Emirates di Saronni. Il suo cambio squadra ha suscitato una reazione al veleno da parte del team manager Vinokurov che al riguardo ha dichiarato, come riportato all’Equipe: “Aveva ancora attiva l’opzione di un anno di contratto con noi. E non ci ha mai detto della sua volontà di lasciare la Astana. Gli abbiamo chiesto con regolarità se ci fossero novità, ma lui non ci ha mai risposto. E ieri abbiamo appreso dalla stampa del suo trasferimento. È estremamente deludente da parte sua. Ci mette in una situazione difficile perché a questo punto della stagione è impossibile trovare un’alternativa dello stesso livello, un atleta che possa vincere il Tour de France”.
Il team Astana “piange” dunque Fabio Aru, ma gli occhi del team kazako sono tutti puntati nel loro gioiellino Miguel Angel Lopez, giovane colombiano, che già in salita ha dimostrato di avere doti fuori dal comune.

Fabio Aru firma con gli UAE Emirates, le parole di Filippo Ganna

A commentare l’arrivo di Fabio Aru nella propria squadra è il corridore italiano della UAE Emirates, Filippo Ganna che, come riportato da TuttoSport, ha dichiarato: “La squadra si è rinforzata molto: saremo competitivi su tutti i fronti e potremo giocarcela anche con squadroni come Sky e Movistar. L’arrivo di Fabio è un grande segnale. Non vedo l’ora di mettermi al lavoro con lui”.

Filippo Ganna ha parlato anche di questo suo periodo: “In questi mesi mi è capitato spesso di sentirmi frustrato. Non arrivavano risultati, mi ripetevo sconfortato. Certe volte pensavo che avrei fatto bene a restare dilettante un altro anno per fare più esperienza. Però me la sono cavata bene. E sono certo che quest’anno in strada mi permetterà di crescere molto”.