Landa incanta la Tirreno E Caruso torna in testa

Landa incanta la Tirreno E Caruso torna in testa
Mikel Landa ha vinto la quarta tappa della Tirreno-Adriatico, 219 km con arrivo in salita ai 1335 metri di Sassotetto. Lo spagnolo della Movistar, tatticamente perfetto, ha battuto Majka e Bennett. Quarto, a 6”, Fabio Aru. Poi Hermans, Benoot, Bardet, Kelderman, A. Yates e Uran con lo stesso tempo. Nibali ha perso 26”, più indietro Froome. Da segnalare, nel corso della tappa, la caduta e il ritiro di Tom Dumoulin: niente fratture comunque per il re del Giro d’Italia 2017. Rivoluzionata la classifica generale: torna in testa Damiano Caruso che ha 1” su Kwiatkowski, 11” su Kelderman e 20” su Landa. Quarto Thomas a 26”, 5° Uran a 31”, 7° Formolo a 34”, 9° Pozzovivo a 41”. La salita finale è stata spettacolare: è stato Lopez il primo ad attaccare a 5,5 km dalla fine, cui hanno risposto Majka, Aru e Hermans. Poi l’affondo di Landa, mentre Lopez ha ceduto e mentre nel gruppo dei big mostrava qualche difficoltà Froome prima dell’appassionante finale.
il programma — Domenica la quinta frazione, molto impegnativa con pochissima pianura, si concluderà a Filottrano e onorerà la memoria di Michele Scarponi, cui l’ex compagno Landa ha dedicato la vittoria di oggi. Conclusione martedì 13 con la crono individuale di San Benedetto.