CiclismoTRA ROMAGNA ED EMILIA

CiclismoTRA ROMAGNA ED EMILIA

Diego Rosa, 28 anni. Bettini

Venticinque team, 170 corridori alla partenza dell’edizione numero 33 della Settimana Internazionale Coppi e Bartali. L’ormai consueta corsa a tappe tra Romagna ed Emilia scatta giovedì da Gatteo (Forlì-Cesena) nel segno della tradizione – una semitappa in linea alla mattina seguita da una cronosquadre nel pomeriggio – e si conclude al Castello di Montegibbio (Sassuolo) con un’inedita crono individuale in salita. Storia e innovazione si abbracciano così nella terza prova della Ciclismo Cup, la vecchia Coppa Italia, che vede al comando Moreno Moser (vincitore a Laigueglia) e Matej Mohoric (primo a Larciano), con la Bahrain-Merida in testa alla classifica dei team.
protagonisti — La squadra di Vincenzo Nibali (giovedì e venerdì in ricognizione sul percorso iridato di Innsbruck con il c.t. Davide Cassani) non sarà però al via della Coppi e Bartali, che schiera sei squadre World Tour per una startlist di livello. Si parte con la Sky di Diego Rosa e del talentino Pavel Sivakov, re dell’ultimo Giro Under 23; si prosegue con la Mitchelton-Scott di Albasini, la LottoNL-Jumbo di Battaglin, la Movistar di Betancur, la Trek-Segafredo di Felline e Mollema, e la EF-Drapac. Tra le tredici Professional figurano anche le quattro italiane, che puntano al successo generale nella Ciclismo Cup per ottenere una wild card al Giro d’Italia 2019: la Wilier-Selle Italia guidata da Busato, Pozzato e Mareczko, la Androni con Gavazzi, Sosa e Cattaneo, la Nippo-Vini Fantini di Cunego, Canola e Lobato, e la Bardiani-Csf di Senni e Ciccone. L’anno scorso il successo andò al francese Lilian Calmejane, che strappò la leadership nell’ultima tappa al lettone Skujins.
percorso — Anche quest’anno la corsa dedicata ai due giganti italiani del ciclismo – Fausto Coppi e Gino Bartali – presenta un percorso esigente e vario. I primi 97 km, con partenza (alle ore 9) e arrivo a Gatteo, scalano per tre volte la salita di Longiano, prima di un arrivo che rimane comunque adatto ai velocisti. Alle 15.30 la cronosquadre di 13,3 km con una prima parte tecnica e la seconda in leggera salita. Venerdì si va da Riccione a Sogliano al Rubicone (130 km), la giornata con più insidie: nel circuito finale si affronta per tre volte la salita di Ville di Monte Tiffi (4 km con una pendenza media attorno al 7%), con uno strappo fino al 17% prima del traguardo. Sabato tornano in scena i velocisti nella Crevalcore-Crevalcore, 171 km senza grosse difficoltà altimetriche. Domenica il gran finale nella crono di 12,5 km che scatta da Fiorano Modenese e arriva al Castello di Montegibbio, con pochissimi metri di pianura e un finale al 12%. Su queste rampe si decreterà il vincitore.
le tappe — Giovedì 22/3: 1a semitapppa Gatteo-Gatteo 97,8 km; 2a semitappa Gatteo a Mare-Gatteo 13,3 km (cronosquadre). Venerdì 23: 2a tappa Riccione-Sogliano al Rubicone 130 km. Sabato 24: 3a tappa Crevalcore-Crevalcore 171 km. Domenica 25: 4a tappa Fiorano Modenese-Montegibbio 12,5 km (cronometro individuale)
WEB E TV — Streaming in differita dalle 17.30 su Pmg Sport e in televisione su Rai Sport.