Gand-Wevelgem, festa per Bastianelli e Manfredi

Gand-Wevelgem, festa per Bastianelli e Manfredi

Marta Bastianelli, 30 anni

Grande giornata per i colori italiani sulle strade del Belgio alla Gand-Wevelgem. In attesa del clou, rappresentato dalla gara dei professionisti, Marta Bastianelli, trentenne romana dell’Alé-Cipollini, già campionessa del mondo 2007, si è imposta nella classica femminile battendo in volata la beniamina di casa Jolien d’Hoore e la tedesca Lisa Klein, con Barbara Guarischi (Virtu Cycling Team) nona e la giovanissima Letizia Paternoster, pluricampionessa del mondo juniores su pista nel 2017, alle prime esperienze su strada con le elite, al decimo posto.
in azzurro — Trionfo italiano anche tra gli juniores, nella prima prova della Coppa delle Nazioni, per merito del ligure Samuele Manfredi, diciottenne della Work Service Romagnano, che dopo essere stato protagonista per oltre 100 km di una fuga a tre con il norvegese Waerenskjold e l’americano Simmons li ha battuti allo sprint.