Paura alla Roubaix, arresto cardiaco per Goolaerts. Rianimato e intubato: gli aggiornamenti

Paura alla Roubaix, arresto cardiaco per Goolaerts. Rianimato e intubato: gli aggiornamenti

Momenti di terrore nel corso della Regina delle Classiche: il 24enne belga della Véranda’s Willems-Crelan è caduto a terra privo di sensi su un tratto in pavè. Rianimato e intubato, è stato trasportato all'ospedale di Lille in gravi condizioni

La 116^ edizione della Parigi-Roubaix ha vissuto momenti di paura verso le 13.45 subito dopo il passaggio del gruppo ai -150 km, quando Michael Goolaerts, 24enne corridore della Véranda’s Willems-Crelan Pro Cycling Team, è crollato a terra sul secondo settore di pavé a Briastre (classificato con tre stellette su cinque di difficoltà). Il belga è stato vittima di un arresto cardiaco, che ne ha provocato la rovinosa caduta. Il corridore, riverso a bordo strada, è stato subito soccorso dai sanitari presenti a ridosso del gruppo. Gli è stato praticato il massaggio cardiaco, utilizzando anche un defibrillatore, prima di essere trasportato d’urgenza verso le 14.50 in elicottero all’ospedale di Lille, l'unico con il reparto di rianimazione cerebrale. Goolaerts è stato intubato e, secondo i media belgi, avrebbe perso conoscenza più volte fino al ricovero. Le sue condizioni sono gravi, anche se il corridore è giunto vivo nella struttura ospedaliera. La sua squadra, la Véranda’s Willems-Crelan Pro Cycling Team, ha comunicato via Twitter che "Goolaerts è stato coinvolto in una caduta e ha dovuto abbandonare la gara. E' stato poi trasportato in ospedale. Nessun'altra notizia al momento è disponibile".