Cinesi sul podio con la spilla di Mao, il Cio apre un’inchiesta

Cinesi sul podio con la spilla di Mao, il Cio apre un’inchiesta

Le spille di Mao indossate dalle due cinesi Bao Shanju e Zhong Tianshi, oro olimpico nello sprint femminile di ciclismo ai Giochi di Tokyo diventano un caso. Il Cio ha chiesto spiegazioni al Comitato olimpico cinese perché il gesto rischia di essere giudicato come una violazione della Regola 50 della Carta Olimpica che vieta manifestazioni di propaganda politica sul podio.

DOPO LA SAUNDERS

—   L’episodio è accaduto il giorno dopo la questione che ha coinvolto la medaglia d’argento statunitense nel lancio del peso, Raven Saunders, che sul podio ha alzato le braccia e incrociato i polsi come simbolo di sostegno per le persone oppresse. Anche in questo caso il Cio ha chiesto maggiori dettagli al team degli Stati Uniti, ma il comitato olimpico statunitense ha annunciato che non punirà in alcun modo la Saunders. E la scorsa settimana erano state le calciatrici a inginocchiarsi prima dei match, ma in quel caso non c’erano state violazioni della Regola 50 che consente manifestazioni in campo, ma non sul podio.

L’INCHIESTA

—   “Abbiamo contattato il Comitato olimpico cinese, chiedendo loro un rapporto sulla situazione”, ha detto il portavoce del Cio Mark Adams alla conferenza stampa quotidiana ai Giochi di Tokyo. I distintivi che mostrano il profilo di Mao sono stati indossati da centinaia di milioni di persone negli anni ‘60 per mostrare la lealtà al presidente del Partito Comunista e alla rivoluzione culturale ultra-radicale che ha lanciato nel 1966. L’attuale capo del partito cinese, Xi Jinping, ha invocato l’immagine di Mao mentre cerca di promuovere il proprio status di leader cinese che ha fatto la storia.

LA REGOLA

—   Il Cio ha da tempo affermato di essere politicamente neutrale e di dover mantenere questa posizione per consentire a più di 200 squadre nazionali di arrivare e competere ai Giochi olimpici alla pari. Ma la regola che vieta tutte le proteste degli atleti nei luoghi olimpici è stata leggermente allentata qualche settimana prima della cerimonia di apertura a Tokyo, dove ci si aspettava che gli atleti ne mettessero alla prova i limiti. Gesti e dichiarazioni sono ora consentiti all’interno del campo di gioco alla linea di partenza o prima di una partita, ma non durante la competizione o durante le cerimonie di premiazione. Diverse squadre di calcio femminile, ad esempio, si sono inginocchiate in campo prima del calcio d’inizio delle prime partite.

Fonte: https://www.gazzetta.it/olimpiadi/discipline/ciclismo/03-08-2021/olimpiadi-cinesi-podio-la-spilla-mao-cio-apre-un-inchiesta-420143325098.shtml

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: