E Anna passò dall’alta matematica alla fuga selvaggia: ritorno alle origini dell’Olimpiade

E Anna passò dall’alta matematica alla fuga selvaggia:  ritorno alle origini dell’Olimpiade

Sparano, menano, duellano, vanno in fuga dai pericoli con tutte le energie rimaste, sollevano pesi disumani a mani nude, ma non c’è impresa migliore che quella realizzata con le proprie mani: è un pensiero di Omero, un poeta già in voga ai tempi dei Giochi di Olimpia, otto secoli prima di Cristo.

Fonte: https://www.gazzetta.it/olimpiadi/discipline/ciclismo/26-07-2021/olimpiadi-anna-kiesenhofer-bucciantini-4103071623202.shtml

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: