“Omaggio allo sport tricolore”: a Palazzo Madama l’evento Senato&Cultura

“Omaggio allo sport tricolore”: a Palazzo Madama l’evento Senato&Cultura

Una grande festa anche al Senato della Repubblica. Nell’aula di Palazzo Madama il titolo dato all’evento, “Omaggio allo sport tricolore”, è la giusta sintesi per celebrare le vittorie dei campioni italiani che hanno brillato nelle Paralimpiadi e Olimpiadi di Tokyo 2020, agli Europei di calcio e in altre specialità come il ciclismo. L’omaggio fa parte del 18° appuntamento di “Senato&Cultura”, la rassegna voluta dal presidente Elisabetta Casellati che dal 2019 vede il Senato e la Rai impegnati a valorizzare il patrimonio culturale italiano, celebrando così oggi l’eccellenza italiana nello sport e l’immagine vincente dell’Italia che i nostri atleti hanno proiettato nel mondo nel 2021 che magari altre soddisfazioni potrà ancora offrirci.

REGALO

—   Da Bebe Vio (“Le mie medaglie sono di tutti, ho un team favoloso”) a Jacobs (“Facevo il lungo, ma nei 100 vado meglio…”), da Colbrelli che ha trionfato nella Parigi Roubaix (“Mai avrei potuto pensarlo”) a Spinazzola (“Spero di rientrare per novembre”) accompagnato dal presidente della Figc Gabriele Gravina (“I successi degli azzurri il regalo più bello al Paese dopo mesi difficili”), fino a ricordare le gesta del mitico Pietro Mennea grazie alla presenza della moglie Manuela Oliveri: spazio per tutti al Senato, alla presenza anche della sottosegretaria allo sport Valentina Vezzali (“La voglia di sport è la medaglia più bella”), del presidente del Coni Giovanni Malagò (“La vittoria dell’Italia all’Europeo ci ha gasati”), del Comitato paralimpico Luca Pancalli (“Oggi l’Italia è innamorata degli atleti paralimpici”) e dal numero 1 di Sport e Salute Vito Cozzoli (“Lo sport di base fondamentale”).

VACCINI

—   A margine dell’evento, Jacobs si è soffermato anche sulle polemiche legate al vaccino anti covid e al Green Pass: “In questo momento è fondamentale che ognuno di noi non pensi solo a se stesso ma anche agli altri, soprattutto alle persone più fragili. Dobbiamo cercare di fare del bene al prossimo”. Alla domanda se tra gli atleti azzurri ci sia qualcuno contrario al vaccino, l’olimpionico dei 100 metri ha così risposto: “Assolutamente no, si sono tutti vaccinati fin da subito. Non abbiamo mai dovuto convincere qualcuno a farlo”.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Sport-Vari/16-10-2021/omaggio-sport-tricolore-palazzo-madama-l-evento-senatocultura-4201855184987.shtml

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: