Il mito Ventoux da scalare due volte: il Tour sulla salita leggendaria

Il mito Ventoux da scalare due volte: il Tour sulla salita leggendaria

Il Tour de France torna sul mito Ventoux. Oggi, nell’11ª tappa lunga 198,9 km, la corsa affronterà per due volte il Gigante della Provenza, salite precedute dal Col de la Liquière. La prima ascesa del Monte Calvo inizierà a Sault (22 km a 5,1%), a un’altitudine di 1910 metri. La corsa disegna poi un anello per avvicinarsi una seconda volta al Ventoux da sud per poi percorrere la classica salita da Bédoin (15,7 km all’8,8%). Due volte sul Gigante di Provenza ma l’arrivo di tappa è previsto a Malaucène, dopo una discesa di 22 chilometri.

PRECEDENTI

—   L’ultima volta sul Ventoux nel 2016 è passata alla storia. Chris Froome, allora maglia gialla, ha rotto la bicicletta a seguito di una caduta (con Richie Porte e Bauke Mollema) causata da una moto bloccata dal pubblico. Allora si mise a correre in attesa di ricevere una nuova bici. L’ultimo episodio di una storia lunga di episodi epici come la morte del britannico Tom Simpson nel 1967.

IL PIRATA

—   Il Tour de France ha scalato il Ventoux sedici volte dal 1951. L’ultimo vincitore in vetta è stato il britannico Chris Froome nel

  1. Tre anni dopo, per motivi di sicurezza dovuti alle raffiche di vento, l’arrivo è stato abbassato a 6 chilometri dalla vetta, allo Chalet Reynard dove la vittoria è stata restituita al belga Thomas De Gendt. Sul Monte Calvo successi anche per Eddy Merckx nel 1970 e per Marco Pantani che nel 2000 supera Armstrong.

Fonte: https://www.gazzetta.it/ciclismo/tour-de-france/07-07-2021/ciclismo-mito-ventoux-scalare-due-volte-tour-salita-leggendaria-4102549010862.shtml

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: