Vuelta, Roglic subito in maglia rossa: il campione in carica ha ancora fame

Vuelta, Roglic subito in maglia rossa: il campione in carica ha ancora fame

Primoz Roglic, oro olimpico a Tokyo 2020 nella cronometro individuale, riparte da dove aveva lasciato l’anno scorso, ovvero dalla maglia rossa di leader della Vuelta. La prima tappa finisce infatti con la vittoria dello sloveno, grande favorito per il successo della cronometro iniziale e pronto a dare tutto per ottenere il terzo trionfo consecutivo in Spagna.

LA GARA

—   Il prologo d’apertura di questa Vuelta era molto breve (7,1 chilometri all’interno di Burgos) ma con un Gran premio della montagna di terza categoria, l’Alto del Castillo, 2,1 chilometri al 3,4% e con curve e strade strette. Roglic, partito per ultimo in quanto campione in carica, si è imposto in 8’32”, beffando l’ottimo Alex Aranburu (Astana-PremierTech), staccato di 6”. Terzo posto per Jan Tratnik (Bahrain-Victorious) a 8”.

GLI ITALIANI

—   Andrea Bagioli (Deceuninck-QuickStep), settimo al traguardo con 12’’ di ritardo e migliore degli italiani, va a indossare la maglia bianca come miglior giovane. Damiano Caruso ha chiuso con un ritardo di 21 secondi, Giulio Ciccone con 27, gli stessi di Egan Bernal. L’olimpionico della prova in linea Richard Carapaz ne ha 25. Domani è in programma la seconda tappa, da Caleruega a Burgos, di 166,7 km, destinata ai velocisti.

Fonte: https://www.gazzetta.it/ciclismo/vuelta/14-08-2021/vuelta-roglic-subito-maglia-rossa-vittoria-cronoprologo-420448745411.shtml

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: